Stop per la Ego: Conversano ha la meglio 21-28

Stop per la Ego: Conversano ha la meglio 21-28

EGO HANDBALL SIENA-CONVERSANO 21-28 (13-13)

EGO HANDBALL SIENA: Fovio, Leban, Borgianni 2, Vermigli, Kasa, Amato, Bronzo 2, Nelson 5, Radovcic 5, Yousefinezhad 3, Vinci, Florio, Riccobelli 3, Dal Medico 1. All. Fusina

CONVERSANO: Carso, Corcione, Dainese, Degiorgio 1, Di Giandomenico, Giannoccaro 1, HErmones Silva, Iballi E., Iballi A. 7, Laera 2, Lupo 2, Sperti 8, Stosljevic 7. All. Tarafino

Primo stop stagionale per la Ego Handball Siena che sul campo del PalaFrancioli di Colle Val D’Elsa cede alla seconda in classifica Conversano con il punteggio di 21-18, ma resta comunque in vetta alla classifica del Campionato di Serie A.

Fusina parte subito con Riccobelli tra i sette. Le squadre si studiano e dopo 3’ sono Radovcic e Nelson a violare le reti avversarie. Conversano pareggia con Stosljevic che ne mette due. Riccobelli segna le sue prime due reti in maglia Ego ed apre un parziale che porta i senese sul 6-2 al 12’. Adrian Iballi chiude il parziale della Ego, poi Yousefinezhad torna a segno. Il numero 19 ospite torna ancora a segno, questa volta dai sette metri, ma Radovicic segna per la Ego (8-4 a metà tempo).

Conversano non molla e si trova un controparziale di 4-1 portandosi a solo una rete di differenza (9-8 al 20’). I senesi vanno a segno con Youfinezhad. Conversano risponde con Degiorgio, ma Siena replica con Dal Medico. Sperti ne trova due e pareggia (11-11 al 23’). Radovcic riporta in vantaggio al Ego. Il numero 14 pugliese prima pareggia e poi porta in vantaggio i suoi dai 7 metri. Nelson dai sette metri manda le squadre negli spogliatoi sul 13-13.

Borgianni porta in vantaggio la Ego in avvio della seconda frazione di gioco. Stosljevic prima pareggia  e poi porta in vantaggio Conversano. Nelson impatta dai sette metri. Sperti riporta a avanti i suoi. Riccobelli pareggia, poi Iballi segna per il nuovo vantaggio della squadra ospite. Borgianni trova la nuova parità (17-17 a 11’). Conversano trova un break di 4-0 (18-21 a metà periodo). Nelson sblocca la Ego seguito da Yousefinezhad. Conversano trova un parziale e si porta a +8 (19-27 al 27’). La Ego ci prova, ma non riesce a colmare il gap e cede alla seconda in classifica con il punteggio di 21-18, mantenendo comunque la prima posizione.

“Prima sconfitta che, per quello che abbiamo espresso in campo, ci deve insegnare tanto – ha commentato Alessandro Fusina a fine partita – c’è ancora da lavorare. Sono dispiaciuto perché siamo partiti bene e nella prima parte di gara abbiamo messo a segno un parziale di 8-4. Poi siamo usciti dall’idea di gioco che ci eravamo preparati, abbiamo giocato solo di individualità, abbiamo parlato troppo in campo e non abbiamo giocato da Ego, da squadra. Complimenti a Conversano che è venuto a giocare qui con umiltà ci ha dato una lezione”.

“Secondo me il problema è stato l’approccio gara – ha commentato Vito Fovio -. In partite come queste dobbiamo prendere le cose buone e dobbiamo capire che se non giochiamo la nostra pallamano possiamo perdere con chiunque. Conversano è stata brava a mantenere la concentrazione per 60 minuti, non hanno perso palloni e avevano più fame di noi. Dobbiamo fare tutti un bagno di umiltà e capire che se non giochiamo la nostra pallamano non andiamo da nessuna parte. Una giornata storta ci può stare, ma  rimaniamo primi e andiamo avanti per la nostra strada”.

Prossimo impegno per la Ego Handball Siena mercoledì a Trieste alle ore 19,00 e sabato al PalaEstra contro Cassano Magnago alle 18.00.

Leave a Comment

(required)

(required)