info@ego-handball.it

EHF European Cup: La Ego cade alla Rdeča Dvorana

GORENJE VELENJE EGO HANDBALL SIENA 32-20 (13-12)

GORENJIE VELENJE: Sokolic 9, Kavcic A. 7, Tajnik 6, Kavcic M. 2, Pajt 2, Grmsek 3, Miklavcic, Drobez, Starc, Ravnikar 1, Predovic 1, Mlivic 1, Velic, Komar, Panjtar, Taletovic. All. Cudic

 

EGO HANDBALL SIENA: Gaeta 6, Bargelli, Marrochi 5, Nikocevic 3, Bronzo 2, Kasa 4, Bufoli, Pavani, Leban, Bozzi, Bacciottini, Senesi, Sulejmani, Pasini. All. Dumnic

Giornata storica  per la Ego Handball Siena che fa il suo debutto nella Ehf European Cup alla Rdeča Dvorana di Velenje per la gara valevole per il 2nd round della competizione continentale. Un’impresa compiuta solo in parte dagli uomini di Dumnic che cedono al Gorenje con il punteggio di 32-20, contro un avversario dal valore indubbio, abituato a palcoscenici di questo tipo, a cui la Ego ha saputo tener testa per lunghi tratti di gara senza però riuscire a prevalere. Dopo un buon primo tempo che ha visto i senesi andare negli spogliatoi con una sola rete da recuperare, nella seconda frazione la squadra slovena si è imposta con determinazione portandosi a casa la gara di andata.

Inizio equilibrato con la Ego che contiene gli attacchi sloveni nei minuti iniziali (3-3). La squadra di casa balza sul 6-3, costringendo Dumnic a chiamare time out. Al 10’ sono quattro le reti di vantaggio del Gorenje (8-4). La squadra di casa è incisiva nei giochi di attacco e costruisce un parziale che arriva alle sei lunghezze di vantaggio. Il Gorenje sembra avere il controllo della gara, ma la Ego non ci sta e rosicchia il gap arrivando a -2 (11-9 al 20’), costruendo un parziale che inizia con la parata di Leban su un sette metri avversario e porta a quattro reti consecutive della formazione senese.  Il Gorenje è costretto al time out, ma al rientro in campo va subito a bersaglio. La Ego però è determinata e frena gli attacchi della squadra di casa restando in scia con sole due reti da recuperare. Alla fine del primo tempo Kasa segna per il -1  che chiude la prima frazione di gioco sul 13-12.

Al rientro in campo il Gorenje allunga di nuovo il suo vantaggio portando a cinque le reti di scarto(18-13  dopo 7’). La Ego cerca di riportarsi in carreggiata (20-15 al 13’) senza però riuscire a ridurre lo strappo in maniera significativa. Gli uomini di Dumnic stringono le maglie della difesa, recuperando terreno (22-18 al 45’), ma la formazione di casa non dà segni di cedimento. Bronzo dall’angolo realizza per il 23-18 al 48’. Il Gorenje però è determinato a portare a casa la vittoria ed allunga con due reti di fila, confermandosi saldamente alla testa della gara (26-19 al 53’). La Ego non riesce a ribaltare le sorti della partita e deve arrendersi agli sloveni con il punteggio di  32-20.

“Abbiamo giocato un buon primo tempo – ha commentato il tecnico Branko Dumnic al termine della partita -. Siamo calati nella seconda parte di gara, prendendoci un po’ troppi tiri forzati. Ad un certo punto si è fatta sentire la stanchezza e le assenze  hanno avuto il loro peso. Adesso ci concentriamo sulla gara di ritorno. Sarà dura ma cercheremo di dare il massimo”.

Adesso la serie si sposta al PalaEstra di Siena dove sabato prossimo, 21 novembre, alle ore 19.00 si svolgerà la gara di ritorno.

Newsletter

Recent News

Big Match al PalaEstra: Arriva Conversano
Dicembre 4, 2020
La Ego torna alla vittoria: battuta Merano 29-28
Dicembre 2, 2020
La Ego torna in campo: domani il recupero con Merano
Dicembre 1, 2020
Ego beffata nel finale: vince Pressano 29-28
Novembre 28, 2020
La Ego riparte da Pressano
Novembre 27, 2020
Ehf European Cup: La Ego manca l’impresa
Novembre 21, 2020
Dicembre: 2020
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 146
78101113
1415171820
21222324252627
28293031